Chiusura della piscina interrata: consigli per chiudere una piscina per l’inverno

La chiusura della piscina interrata a fine estate è una procedura importante per preparare la piscina per la prossima stagione.

Ricordiamo che l’invernaggio della piscina va effettuato quando la temperatura dell’acqua scende stabilmente sotto i 12°. Altrimenti il processo di formazione delle alghe continuerebbe e sarebbe difficile da arrestare. La piscina preparata correttamente per l’invernaggio manterrà l’acqua limpida e pulita fino a primavera e non sarà necessario cambiarla completamente.

Come si chiude una piscina per l’inverno?

Invernaggio piscina. Alcuni passi da seguire.

  1. Invernaggio attivo: non chiudere l’impianto

Se non si desidera chiudere la piscina interrata, bisogna ridurre il tempo di attività dell’impianto di filtrazione e continuare tutti i trattamenti della stagione estiva (pH, cloro, antialghe).
Inoltre sarà necessario inserire un prodotto antigelo e munirsi di retini contro le foglie che, probabilmente, invaderanno la vasca.
Questa modalità di chiusura della piscina ha costi un po’ alti per il consumo di prodotti chimici e di energia. Senza dimenticare tutto il tempo da dedicare per le varie operazioni.

 2. Come si chiude la piscina

Ci sono alcuni passi da seguire per la chiusura della piscina interrata. Per prepararla così alla sosta invernale e fare in modo che a primavera sia semplice rimetterla in funzione.

Pulire bene la vasca

Con l’ausilio di robot, pulitori automatici o accessori manuali vanno pulite molto bene pareti, fondo e linea dell’acqua. Anche la superficie deve essere libera da ogni impurità.

Pulire l’impianto di filtrazione e di ricircolo dell’acqua

I cestelli delle piscine a skimmer, le griglie della vasca di compenso delle piscine a sfioro, nonché il cestello del pre-filtro della pompa vanno puliti con cura. Va pulito bene anche il filtro a sabbia ed eventualmente aggiunta sabbia.

Effettuare una clorazione shock dell’acqua

Una volta che acqua e vasca sono perfettamente pulite si procede ad una clorazione molto alta. In modo tale si eliminano tutti i batteri e si evita la formazione di alghe.
Dopo 24 ore dalla clorazione  si aggiungono specifici prodotti come svernanti. Ovvero prodotti studiati per la conservazione dell’acqua nel periodo invernale. Tali sostanze evitano la proliferazione intensa di alghe e batteri (che determinano la degradazione dell’acqua e la formazione dei sedimenti organici sulle pareti) e prevengono le incrostazioni calcaree.

Altre manutenzioni necessarie

  • Svuotare le tubazioni, il filtro e la pompa
  • Chiudere con gli appositi tappi di svernaggio gli ingressi degli skimmer
  • Scollegare il filtro e la pompa e metterli in un luogo riparato
  • Ingrassare tutte le guarnizioni

 Abbassare il livello dell’acqua

Per la chiusura della piscina interrata e per l’invernaggio è opportuno abbassare il livello dell’acqua al di sotto degli skimmer.
In generale per la maggior parte delle piscine vale la regola che è meglio lasciarle completamente o almeno in parte riempite d’acqua durante l’inverno.
È bene assicurare almeno il riempimento minimo consigliato.
Per piscine in cemento con piastrelle o mosaico è consigliabile lasciarle completamente riempite d’acqua.
Nelle piscine in poliestere o piscine con membrana in PVC bisognerebbe lasciare l’acqua almeno a 1/2 o 2/3 come zavorra, per prevenire che le acque sotterranee alzino la piscina o la membrana.
Nelle piscine completamente riempite d’acqua si può utilizzare anche un’ulteriore protezione contro il ghiacciamento dell’acqua che fa circolare l’acqua in piscina quando la temperatura scende sotto i 2-3 gradi C (può essere attiva anche durante tutto l’inverno).

Coprire la piscina

Utilizzare una copertura adatta alla chiusura invernale che proteggerà la piscina e l’acqua durante i mesi di non utilizzo.
La copertura, rigida o mobile, evita che entrino foglie o altra sporcizia e mantiene l’acqua calda più a lungo impedendo che ghiacci. Inoltre una piscina coperta è più sicura e più protetta dagli agenti atmosferici che potrebbero danneggiarne parti delicate come i rivestimenti, le tubazioni, la filtrazione.
La copertura è molto utile per le piscine in poliestere o con membrana perché le protegge dai raggi UV, cosa che prolunga notevolmente il ciclo di vita della membrana in PVC e del poliestere.

Se non hai tempo o vuoi essere sicuro di una perfetta chiusura della tua piscina, se ti servono materiali e consigli, contattaci!